CARLO CARRÀ, La mia vita 1943 (II)

Carlo Carrà, Il Forte dei Cavalieri di Malta, 1937. Collezione privata.

 

Da: Carlo Carrà, Tutti gli scritti; a cura di M. Carrà, Milano 1978, p. 745.

«Dopo una riposante e gradevole ora di navigazione lungo le coste algerine e tunisine arrivammo a Malta. Intorno a Quest’isola il colore del mare era d’un tono che non avevo mai visto, un verde-turchino intensissimo e trasparente, cristallino e terso. Malta è un’isola bionda. La vegetazione è scarsissima, le rocce basse e a terrazze sono di tufo giallastro, le case sono di una tonalità più avoriata […]
Appena salito sul piroscafo mi accinsi a dipingere il motivo del porto col forte dei Cavalieri […] Malta mi ha fatto l’effetto di un punto d’incrocio di due civiltà; sensazione mai prima d’allora provata di fronte a nessun’altra città».