RODRIGO MOYNIHAN, Goya


Francisco Goya, Inverno (Nevicata), 1786-1787, olio su tela, 275×293 cm. Madrid, Museo del Prado.

 

Da: Introduzione in Goya 1746-1828; Novara 1953.

«Goya, eroe dei romantici, non fu romantico. I veri artisti romantici, come Delacroix, hanno un concetto dell’arte che, assieme a un atteggiamento ben definito verso se stessi e verso la vita, crea le basi della loro ispirazione. Non si vuole dire che Goya non dipingesse per sentimento, per un senso d’immediata comunicazione col soggetto. Ma egli non aveva coscienza romantica d’una missione, o della differenza fra se stesso e il mondo. Non era uno dei pochi di fronte ai molti. Ci mise molto tempo prima di scoprire di essere solo, senza neppure una teoria per confortare il suo terribile isolamento».